Le applicazioni degli NFT – II parte

nft-nuova-moneta-opere-digitali-le-applicazioni-web-agency-torino

NFT

Parte 2 di 2

Le applicazioni

Prima di proseguire con la lettura di questo articolo vi consiglio vivamente di andare a leggere la prima parte QUI, dove spiego nel dettaglio cosa sono gli NFT

Gli NFT vengono utilizzati in diverse applicazioni specifiche che richiedono oggetti digitali unici come le Cryptoart, oggetti da collezione digitali e Giochi online.

L’arte è stata uno dei primi casi d’uso per NFT, e blockchain in generale, grazie alla sua capacità di fornire prove di autenticità e proprietà dell’arte digitale che altrimenti avrebbe dovuto fare i conti con il potenziale della riproduzione di massa e distribuzione non autorizzata di arte attraverso Internet.

Il clamore sollevato nel febbraio 2021 è iniziato quando l’artista digitale statunitense-americano Beeple ha lanciato il lavoro “Everydays. The first 5000 days”, il quale è stato considerato la prima opera d’arte NFT ad essere elencata in una delle principali case d’asta di Christie’s (la più grande casa d’aste al mondo). Pochi giorni prima, l’animazione meme Nyan Cat era stata venduta su un mercato Internet per 600.000 dollari. Successivamente, giochi blockchain popolari come CryptoKittieshanno utilizzato NFT sulla blockchain di Ethereum.

quali sono i siti web

L’idea di un certificato di proprietà impresso sulla blockchain evidentemente ha fatto breccia nel cuore dei collezionisti, fino a qualche tempo fa restii a investire in opere digitali. Ma a ben vedere, nonostante la recente esplosione del fenomeno, gli NFT non sono una novità. Anzi, attorno al concetto di token non fungibile da qualche anno si è sviluppato un vero e proprio ecosistema fatto di decine di siti e piattaforme diverse dagli usi più inediti. Vediamone alcuni:

Open Sea

Fondato da Alex Atallah e Devin Finzer (Ingegnere informatico che si è fatto le ossa a Google.), nel Novembre 2017 basato su Ethereum.
È una sorta di sportello unico globale ormai diventato leader nel settore che consente di scambiare Nft, crearli, visualizzare dati e ispezionare altri portafogli.
Cos’è? OpenSea è oggi il più grande mercato di criptovalute e altri oggetti digitali rari con oltre 300 tipi di asset e oltre 10.000.000 di altri asset digitali sul mercato.
  • Puoi acquistare, fare offerte e scoprire oggetti da collezione crittografici e altri asset come nomi di dominio e NFT di appartenenza su OpenSea.
  • Se hai criptovalute da collezione, ovvero token non fungibili, nel tuo portafoglio Ethereum, puoi anche venderli su OpenSea.
  • Gli oggetti da collezione di molti popolari giochi blockchain come Sorare, CryptoKitties, Gods Unchained e Axie Infinity sono disponibili su OpenSea.
  • OpenSea non è solo un buon posto per negoziare criptovalute da collezione, ma anche un buon posto per scoprire molti diversi giochi blockchain e asset digitali.
  • Ancora più importante, poiché i collezionabili crittografici non sono asset fungibili come Bitcoin o Ethereum, gli utenti possono farsi un’idea del valore degli asset non fungibili su OpenSea.
  • Se sei uno sviluppatore, puoi anche creare il tuo marketplace per gli asset ERC721 o ERC1155.

come funziona?

Per iniziare con OpenSea, collega semplicemente un portafoglio Web3 come Metamask e vai alla scheda “browse” (sfoglia). L’applicazione cercherà automaticamente nel tuo portafoglio tutti gli oggetti da collezione che hai e gli asset di cui hai bisogno (come Ether) per acquistare oggetti sul mercato.

Quando si interagisce con gli articoli in vendita, gli utenti hanno la possibilità di inserire un’offerta (supponendo che il venditore non abbia impostato un prezzo) o di accettare il prezzo di listino, in modo simile alla funzione “Acquista ora” di eBay. Quando pubblichi un annuncio, presta attenzione a quale asset (ETH, DAI, ecc.) è pubblicato l’elenco, poiché potrebbe variare da elemento a elemento. Una volta inserita una scheda, gli utenti riceveranno un’e-mail se l’acquisto è andato a buon fine. Nella pagina di vendita degli articoli, fai semplicemente clic su “Account” nell’angolo in alto a destra e poi su “I miei articoli” e seleziona l’articolo che desideri vendere. Qui puoi scegliere il prezzo e la durata della vendita e il tipo di offerta. La quotazione è gratuita e, se gli articoli vengono venduti con successo, OpenSea addebiterà una commissione del 2,5% sul prezzo di vendita finale. Se ti piace collezionare e vuoi investire denaro in alternativa, OpenSea sarà un’ottimo partner per te.

come comprare e vendere

Per utilizzare e acquistare vendere criptovalute da collezione su OpenSea, è necessario un portafoglio di criptovaluta che puoi utilizzare per interagire con dapps (Un’applicazione decentralizzata è un’applicazione per computer che viene eseguita su un sistema informatico distribuitocome la blockchain di Ethereum).
Se hai MetaMask installato nel tuo browser, puoi utilizzarlo per accedere a OpenSea. Se hai un Ledger Nano X ,puoi collegarlo a Metamask e utilizzare OpenSea con il tuo portafoglio hardware, che è molto più sicuro. Una volta entrati ci basterà finanziare il portafoglio con degli Ethereum per poter comprare.

Puoi anche finanziare il tuo portafoglio con alcuni token ERC-20 come DAI per acquistare particolari oggetti da collezione che sono elencati per la vendita in DAI o altri token. Se non hai questo token nel tuo portafoglio, puoi semplicemente fare un’offerta con ETH. Alcuni oggetti da collezione crittografici vengono venduti tramite un meccanismo d’asta. Se sei il miglior offerente, alla fine il pagamento verrà effettuato automaticamente e riceverai l’asset. Ma, se c’è un’offerta più alta negli ultimi 10 minuti, l’asta viene prolungata di 10 minuti. Quindi, se vuoi davvero un particolare oggetto da collezione, non dovresti semplicemente fare un’offerta e poi dimenticartene. Dopo aver scelto il file da collezione, fai clic sul pulsante “piazza un’offerta”. Prima di fare la tua prima offerta, dovresti convertire il tuo ETH in WETH. Devi anche consentire a OpenSea di accedere al tuo WETH quando si verifica una vendita. Puoi fare un’offerta per oggetti da collezione criptati che non sono nemmeno in vendita, che è una caratteristica molto buona per gli utenti che non possono semplicemente impostare un prezzo per i loro articoli. Inoltre, puoi fare un’offerta per più di un articolo con lo stesso ETH.

Per quanto riguarda le commissioni, la piattaforma prende il 2,5% di commissione da ogni vendita andata a buon fine. Anche lo sviluppatore del gioco potrebbe richiedere un costo aggiuntivo. Puoi sempre verificare se sono presenti costi aggiuntivi nella pagina di vendita.

altri mercati di acquisto

Mintbase

Altro mercato per acquistare, vendere e coniare Nft. Ma su Mintbase si possono trovare Nft di nicchia che non si trovano su altre piattaforme. Il sito copre categorie come musica, abbonamenti, servizi, biglietti, notizie e fotografia. A novembre 2020 ha ottenuto un finanziamento da un milione di dollari dai cinesi di Sino Global: un segnale secondo gli esperti che il mercato degli Nft era in procinto di esplodere

SuperRare

Uno dei mercati d’arte Nft più antichi. Il suo punto di forza è l’esclusività: gli artisti devono fare domanda per iniziare a vendere su SuperRare e c’è una lunga lista d’attesa. Il suo pezzo più pregiato? Delle inedite copertine di Time che finora hanno fruttato all’omonima rivista circa 1,5 milioni di dollari grazie agli acquisti di Nft.

Nifty Getaway

Lanciata all’inizio di quest’anno, Nifty Gateway è una piattaforma artistica di Nft che si è subito ritagliata uno spazio importante sulla scena. Il motivo? È una diramazione di Gemini, lo scambio di criptovalute avviato dai fratelli Winklevoss. Sì, proprio quelli che si contesero con Zuckerberg l’invenzione di Facebook (ma la legge diede ragione a lui e così ripiegarono sulle criptovalute).

Raribile

Il primo mercato d’arte Nft a implementare, a luglio scorso, un token che incentiva il trading. Si chiama Rari e consente ai creatori e ai collezionisti più attivi su Rarible di votare per eventuali aggiornamenti della piattaforma e partecipare alla sua gestione.

Nonfungible

Chi si appassiona agli Nft non può eluderlo: è un sito che si è dato la missione di monitorare l’evoluzione e le tendenze dei diversi marketplace, con valutazioni, recensioni e notizie. Lanciato nel febbraio 2018, inizialmente per monitorare le transazioni in tempo reale di Decentraland, il progetto è progressivamente cresciuto ed è oggi uno dei siti più visitati dell’ecosistema dei token non fungibili.

NftBank

Per addetti ai lavori. La sua killer app è uno strumento di analisi e monitoraggio dei wallet Nft. Basta copiare e incollare un indirizzo Ethereum nella stringa di ricerca in alto, per conoscere tutte le sue operazioni di trading in token non fungibili.

Nftfi

Altro sito per addetti ai lavori il cui uso richiede una mano esperta. Si tratta di una piattaforma per prestiti garantiti da Nft. Gli utenti possono guadagnare un rendimento prestando Ethereum o Dai (una stablecoin) ad altri utenti che offrono i loro Nft come garanzia o chiedere un prestito a loro volta. La speculazione è dietro l’angolo, dunque occhio. Ma l’idea merita una citazione perché fa capire come potrebbe evolversi (il condizionale è sempre d’obbligo) questo mercato.

Hai trovato interessante questo articolo? Allora lasciaci un commento o scrivici per avere altre informazioni!

L'autore

Ion Trofimciuc ricerche di nuove tecnologie ricerche di marketing web agency torino

Ion trofimciuc
RICERCHE DI MARKETING, NUOVE TECNOLOGIE

Gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Usiamo I cookies per rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito web.